Daniel J Pipes

Miniatures: Views of Islamic and Middle Eastern Politics

Transaction Publishers
227 pp
Data di pubblicazione: Ottobre 2003
ISBN: 0-7658-0215-5
Prezzo: $34.95

La politica mondiale, e in particolar modo statunitense, è fortemente preoccupata per queste tematiche correlate all'instabilità politica musulmana e mediorientale. Probabilmente nessuna zona al mondo è stata così a lungo oggetto di conversazioni pubbliche come oggi accade per il Medio Oriente. Come indica Daniel Pipes, le cause principali, ma non esclusive, di ciò sono l'attacco dell'11 settembre 2001 e la conseguente guerra al terrorismo. Tra le altre fonti di preoccupazione vi sono l'Islam militante, i musulmani presenti in Occidente, il conflitto arabo-israeliano, la situazione irachena, i rapporti con l'Arabia Saudita, il prezzo del petrolio e del gas, e la politica adottata dagli Stati Uniti nei confronti di tali questioni. Sono questi i temi centrali di un centinaio di saggi contenuti in Miniatures; View of Islamic and Middle Eastern Politics di Daniel Pipes.

Come osserva Pipes, la guerra islamista contro l'America è precedente agli eventi dell'11 settembre. Tuttavia, la reazione ai primi attacchi è stata inconsistente e alquanto indifferente. Pipes dimostra come il rapporto annuale del Dipartimento di Stato sulle Tipologie di Terrorismo Globale sia inattendibile e altresì fallace. Egli trova una spiegazione al problema nel tentativo di George W. Bush di decidere quale sia il vero Islam e quale non lo sia, nella dissimulazione degli studiosi americani del vero significato del termine jihad e nei testi scolastici che fanno proseliti per l'Islam. Pipes dimostra che parecchi islamisti apparentemente devoti sono di fatto degli empi truffatori. Quando arriva al conflitto arabo-israeliano, Pipes indica come il fallimento del processo di Oslo poteva essere percepito tanto dapprincipio quanto nel 1994 e mostra come Yasir Arafat parli in un modo agli arabi e in un altro agli israeliani.

Questa importante raccolta di scritti, di uno dei principali esperti del settore, presenta delle originali intuizioni, si rivolge tanto agli specialisti di tematiche mediorientali, quanto ai politologi, ai politici, ai giornalisti e al pubblico interessato.

Daniel Pipes, direttore del Middle East Forum, è autore di undici libri, di cui tre pubblicati dalla Transaction: In the Path of God: Islam and Political Power, The Long Shadow: Culture and Politics in the Middle East, e The Rushdie Affair: the Novel, the Ayatollah and the West. Ex funzionario del Dipartimento di Stato e della Difesa, Pipes ha insegnato all'Università di Chicago, alla Harvard University e al U.S. Naval War College. Columnist, vincitore di un premio, per il New York Post e The Jerusalem Post. È spesso ospite dei più importanti network radio-televisivi americani.

Annunci

Tutto il materiale pubblicato in questo sito appartiene a 1968-2017 Daniel Pipes.